Detrazioni fiscali per registratori di cassa telematici

Per ogni misuratore fiscale lo Stato offre un contributo pari al 50% della spesa sostenuta, fino a un massimo di 250 euro in caso di acquisto e di 50 euro in caso di adattamento.
Il contributo è valido per le spese sostenute nel 2019 e nel 2020.

Le detrazioni fiscali per l’acquisto vengono concessi all’esercente come credito d’imposta, utilizzabili in compensazione tramite modello F24, a partire dalla prima liquidazione periodica dell’Iva successiva al mese in cui è stata registrata la fattura relativa all’acquisto.

Il credito deve essere indicato nella dichiarazione dei redditi dell’anno d’imposta,in cui è stata sostenuta la spesa e nella dichiarazione degli anni d’imposta successivi, fino a quando se ne conclude l’utilizzo.

metodi di pagamento tracciabili ritenuti idonei e consoni ai fini del riconoscimento dello sconto fiscale del 50% per l’acquisto dei registratori di cassa telematici sono quelli identificati dall’ Agenzia delle Entrate con il provvedimento del 4 aprile 2018.

Commercianti ed assimilati dovranno pagare il corrispettivo indicato in fattura solo mediante:

  • assegni, bancari e postali, circolari e non, nonché i vaglia cambiari e postali;
  • addebito diretto, bonifico bancario o postale, bollettino postale, carte di debito, di credito, prepagate ovvero di altri strumenti di pagamento elettronico disponibili, che consentano  l’addebito in conto corrente.
Si ricorda, infine, che il modello F24 deve essere presentato esclusivamente tramite i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Puoi visionare tutti i nostri registratori di cassa telematici presenti anche sul territorio di Livorno  qui

Il Gruppo Valori Group sarà lieto di aiutarvi e seguirvi in questa nuova fase.
Per maggiori informazioni o preventivi riguardanti i nostri registratori di cassa telematici presenti su tutto il territorio, anche su Livorno clicca qui

Share This
Apri la chat, siamo qui per aiutarti!
Realizzato da Video Marketing Toscana