SCONTRINO ELETTRONICO, SANZIONI E NOVITA’

 

Non si applicheranno sanzioni in caso di ritardo nella trasmissione dei corrispettivi telematici per i primi sei mesi di avvio dell’obbligo dello scontrino elettronico.

 

La moratoria sulle sanzioni relative allo scontrino elettronico si applicherà dunque:

  • dal 1° luglio al 31 dicembre 2019 per i soggetti con volume d’affari superiore a 400.000 euro;
  • dal 1° gennaio al 30 giugno 2020 per gli altri soggetti.

 

Non si applicheranno sanzioni se la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri sarà effettuata entro il mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, tenendo conto dei termini di liquidazione dell’IVA.

La sanzione prevista in caso di mancata di mancata memorizzazione o di omissione della trasmissione è pari al cento per cento dell’imposta corrispondente all’importo non avvalorato.

Una novità importante è che si avranno a disposizione 12 giorni di tempo per la trasmissione telematica dei dati dei corrispettivi giornalieri.

12 giorni in questione sono da calcolare in relazione alla data di effettuazione delle operazioni, non vanno invece a modificare l’obbligo di memorizzazione giornaliera di tutti i dati relativi ai corrispettivi, così come resta invariato il termine per le liquidazioni IVA periodiche.

 

Share This
Apri la chat, siamo qui per aiutarti!
Realizzato da Video Marketing Toscana